Cerca un materiale circolare: rinnovabile, a base biologica o riciclato

Seleziona min 2 e max 3 materiali

NFLACOR2547 Lino, Sughero

NFLACOR2547
Materiale costituito da un tessuto in lino, accoppiato ad uno strato di sughero naturale proveniente da foreste gestite in modo sostenibile. Il sughero tagliato a fette viene applicato sul tessuto di lino insieme ad un collante naturale a base d'acqua. Le fette di sughero vengono posizionate a mano e leggermente sovrapposte. Successivamente le parti vengono premute assieme ed il sughero viene levigato per assicurare di avere un materiale liscio, morbido ed una struttura uniforme. Trova impiego come alternativa bio-based alla pelle animale per l'industria della moda.

RPLA2546 Plastica

RPLA2546
Materiale realizzato al 100% in nylon riciclato post-consumo, derivano principalmente da reti da pesca recuperate dall'attività di pesca d'altura e riciclate con metodi meccanici. Le sue prestazioni sono molto simili al nylon vergine e può essere utilizzato in combinazione con altre fibre tessili. Dopo essere state raccolte, le reti da pesca vengono trasformate in granuli e poi in filati, che vengono intrecciati per la realizzazione di tessuti o lavorati a maglia per creare un indumento.

RBUI2545 Inerti

RBUI2545
Materiale realizzato con il 90% di rifiuti ceramici riciclati, costituito da un impasto di argilla recuperata dagli scarti degli inerti. Gli smalti superficiali sono realizzati con biomassa riciclata, ceneri volanti e scarti edili. Trova impiego come piastrella permeabile nella realizzazione di pavimentazione per esterno.

NFLA2544 Lino

NFLA2544
Materiale realizzato attraverso una miscela di fibre, 75% lino e 25% viscosa, unite a petali di margherite, rose, fiordalisi, erica, lavanda, girasole e fieno. I fiori provengono da terreni selezionati che vengono coltivati per mantenere la biodiversità, seguendo la stagionalità delle colture e le regole della climate neutral production. Trattati ad alte temperature, i fiori mantengono il loro profumo e perdono l’allergene. Trova impiego nella realizzazione di pannelli di rivestimento.

ROTHTEX2543 Altro, Scarti tessili

ROTHTEX2543
Materiale realizzato in scarti tessili di denim riciclato, provenienti dai mercati dell'abbigliamento di seconda mano e dall'industria della moda, uniti ad una resina riciclata a base vegetale. La resina è ottenuta attraverso sottoprodotti del settore agricolo, non reimpiegabili nell'ambito alimentare. Il denim impiegato, caratterizzato dalla presenza di elastan, non può essere avviato nuovamente a precesso di filatura. Trova impiego nella realizzazione di oggettistica e componentistica.

RWOO2542 Legno

RWOO2542
Materiale in schiuma costituito da legno riciclato proveniente dai flussi secondari dell'industria meccanica forestale, riciclabile al 100% e privo di sostanze di origine fossile. Grazie alle caratteristiche intrinseche degli alberi ed alla presenza di sacche d'aria all'interno del materiale, trova impiego come alternative alla lana di roccia e la lana di vetro per la realizzazione di cuscinetti isolanti nel settore edile.

RPLA2541 Plastica

RPLA2541
Materiale costituito all'84% in fibre di poliestere riciclato post-consumo ricavate dalle bottiglie, caratterizzato da un aspetto simile alla pelle scamosciata. Dalle scaglie di PET riciclato vengono trasformate in un tessuto in poliestere. Caratterizzato da una superficie ruvida e una sensazione di morbidezza, trova impiego nella realizzazione di espositori ed astucci.

RWOLPLA2540 Lana, Plastica

RWOLPLA2540
Materiale realizzato dal riciclo pre-consumo di scarti della lavorazione di tessuti e filati di lana pregiati. Gli scarti, raccolti e selezionati, vengono trasformati meccanicamente in una fibra di lana e miscelati con poliestere riciclato, per garantire le stesse performance qualitative. La fibra viene utilizzata come imbottitura traspirante e termoregolatrice nella realizzazione di abbigliamento.

RNOTHPAPPAP2539 Altro, Carta

RNOTHPAPPAP2539
Materiale in pasta di cellulosa termoformata, priva di plastica, costituito al 20% da scarti di canna da zucchero, al 40% da polpa vergine ed al 40% in fibre di cellulosa riciclata. Le fibre vergini sono certificate e derivano da foreste gestite in modo responsabile, la cellulosa riciclata proviene da rifiuti post-consumo, raccolti principalmente dal cartone ondulato, mentre gli scarti della canna da zucchero provengono dai rifiuti post-industriali di residui agricoli non destinate al consumo alimentare. Caratterizzato da una colorazione avana, trova impiego come alternativa ai materiali di imballaggio tradizionali di derivazione plastica.

NCOR2538 Sughero

NCOR2538
Materiale composito costituito da granulato di sughero naturale proveniente dalla produzione portoghese e cemento fresco. Sviluppato per l'interior design e l'architettura, trova impiego come pannello dall'aspetto simile al terrazzo ma caratterizzato dal 40% in più di leggerezza.

BPL2537 Bio-plastica

BPL2537
Materiale ottenuto dalla policondensazione di 1,6-esametilendiammina (HMDA) e acido sebacico derivato dai semi della pianta di ricino, provenienti da materie prime agricole non in competizione con le catene alimentari. Tinto in massa, trova impiego nella realizzazione di prodotti dell'abbigliamento, dello sport, dell'arredamento e dell'automotive.

NWOO2536 Legno

NWOO2536
Fibra tessile costituita da pasta di cellulosa non essiccata ottenuta dal legno di pino ed abete rosso provenienti da foreste finlandesi certificate e gestite in modo sostenibile. I trucioli di legno vengono trasformati in fiocchi di fibra e successivamente filati e tessuti. Trova impiego come materiale tessile nella realizzazione di abbigliamento e tappezzeria.

NCOR2535 Sughero

NCOR2535
Materiale realizzato in agglomerato di sughero espanso, naturale al 100%, ottenuto esclusivamente dal sughero proveniente dai rami. Il processo produttivo consiste nell'iniettare vapore acqueo attraverso pellet che si espanderanno e si agglomereranno con la resina del sughero stesso. Le superfici vengono lavorate attraverso algoritmi computazionali basati sul design generativo, ispirandosi alla biologia, alla matematica e alla geometria, ottenendo piastrelle 3D caratterizzate da un ottimo isolamento termico, acustico ed antivibrante.

RCER2534 Cereali

RCER2534
Materiale realizzato con grano compresso e paglia di riso, un sottoprodotto dei rifiuti agricoli naturale e rinnovabile ogni anno, che verrebbe altrimenti incenerito dopo il raccolto. Il processo di produzione combina calore e pressione per formare il nucleo solido del pannello, durante questo processo si estrae il polimero naturale dalla fibra di paglia che funge da legante. Rivestito infine con carta kraft riciclata, trova impiego come pannello per pareti e soffitti efficiente dal punto di vista energetico.

RNOTHPAP2533 Altro, Carta

RNOTHPAP2533
Materiale realizzato in pasta di cellulosa termoformata, priva di plastica, costituito al 40% da scarti di canna da zucchero ed al 60% da polpa vergine. Le fibre vergini sono certificate e derivano da foreste gestite in modo responsabile, mentre gli scarti della canna da zucchero provengono dai rifiuti post-industriali di residui agricoli non destinate al consumo alimentare. Nella versione colorata sono presenti coloranti a base d'acqua. Riciclabile all'interno del processo di riciclaggio della carta, trova impiego come alternativa ai materiali di imballaggio tradizionali di derivazione plastica.

RCOT2532 Cotone

RCOT2532
Fibra di cotone rigenerato, prodotta mediante un processo di sfilacciatura degli stracci. Si tratta di un materiale privo di polvere e particelle metalliche, caratterizzato da colori omogenei. Trova impiego in vari settori industriali, come tessile, automobilistico, edilizia ed arredo casa.

RPLA2531 Plastica

RPLA2531
Tessuto realizzato al 90% in poliestere riciclato post-consumo proveniente da scarti e recuperato dai rifiuti oceanici. A fine vita può essere riciclato o inviato in discarica per essere biodegradato. Trova impiego nella realizzazione di tappezzeria.

RNBUIWOO2530 Inerti, Legno

RNBUIWOO2530
Materiale costituito da una miscela che utilizza al suo interno oltre il 90% di aggregati minerali riciclati, derivati dagli scarti di produzione delle grandi cave ed accoppiato da un supporto ligneo in MDF o multistrato, provenienti da foreste gestite in modo sostenibile. Ideato per l’applicazione in contesti indoor, trova impiego nella realizzazione di contropareti e controsoffitti senza alcuna funzione strutturale, e per il rivestimento di elementi d’arredo.

RCOTTEX2529 Cotone, Scarti tessili

RCOTTEX2529
Materiale ottenuto attraverso una nuova tecnologia che converte i prodotti tessili di scarto in nuove fibre ingegnerizzate. I tessuti usati, ricchi di cotone, derivanti da sfridi del processo produttivo e da articoli di moda scartati, vengono recuperati da riciclatori tessili, brand e rivenditori. Questi vengono quindi triturati, liquefatti, purificati e trasformati in una nuova fibra, caratterizzata dallo stesso aspetto e le stesse prestazioni della fibra vergine. La fibra rigenerata può essere riciclata più e più volte e trova impiego nella realizzazione di abbigliamento ed accessori moda.

BPL2528 Bio-plastica

BPL2528
Bio-plastica costituita dal 25% al ​​100% di origine biologica, proveniente da flussi di scarto della produzione alimentare, principalmente zuccheri e oli vegetali. Il materiale può essere progettato per degradarsi in un periodo compreso tra 1 e 10 anni, a seconda dell'applicazione e dell'ambiente desiderati. Caratterizzata dallo stesso livello di resistenza e durata della plastica tradizionale, pur essendo biodegradabili, trova impiego nella realizzazione di tessuti, filati e manufatti in sostituzione alle comuni poliammidi.

NSIL2527 Seta

NSIL2527
Filato realizzato al 100% in seta, ottenuto senza l'utilizzo di pesticidi e privo di maltrattamenti animali, dal momento che i bozzoli vengono raccolti dopo la schiusa delle larve. Le tinture sono a basso impatto ambientale e conferiscono una superficie lucida. Trova impiego nella realizzazione di abbigliamento ed accessori.

RCOR2526 Sughero

RCOR2526
Materiale multistrato realizzato da un'anima in sughero riciclato pre-consumo, ricavato dagli sfridi dei tappi, un rivestimento superficiale in poliuretano a base vegetale caratterizzato da un alto contenuto plant-based superiore al 70% ed ottenuto da piantagioni non destinate al consumo alimentare, ed una base in poliestere riciclato. Caratterizzato da un tasso di circolarità dal 47% ed un tasso di rinnovabilità del 60%, ha un’estetica personalizzabile a seconda dell’utilizzo, trovando impiego nella realizzazione di accessori moda, calzature ed abbigliamento.

RTEX2525 Scarti tessili

RTEX2525
Mattoni realizzati in scarti tessili provenienti da rifiuti di produzione, prototipi e indumenti difettosi, mescolati con un legante di origine biologica. Le componenti vengono pressate in modo artigianale per ottenere la forma desiderata. Trova impiego nella realizzazione di rivestimenti murali e arredi.

ROTHWOL2524 Altro, Lana

ROTHWOL2524
Materiale composito, costituito al 50% da lana riciclata pre-consumo utilizzata come rinforzo e bio-resina che funge da legante. La lana utilizzata è grossolana e di basso valore di mercato, proveniente da pecore di montagna e allevate in collina, considerata un sottoprodotto dell'allevamento ovino. La bio-resina viene prodotta da flussi di scarto di altri processi industriali, come la produzione di pasta di legno e biocarburanti. Consigliato per l'uso in progetti interni, trova impiego nella realizzazione di arredi e piani di lavoro.

RPLA2523 Plastica

RPLA2523
Lastra piena in policarbonato contenente dal 95% al 100% di materiale riciclato pre-consumo. Gli scarti utilizzati sono generati al di fuori degli stabilimenti di produzione, durante la fase di fabbricazione del pezzo finale. Il materiale, formabile sia a caldo che a freddo, trova impiego nella realizzazione di componentistica ed arredi.
Caricamento in corso...
Non ci sono altri materiali