Materiali eco innovativi realizzati con gomma da PFU presentati oggi da Matrec ed Ecopneus a Technology Hub

Bud Spencer e Terence Hill; Gianni e Pinotto;Olivia e Braccio di Ferro; Stanlio e Ollio;La Bella e la Bestia.
Coppie celebri il cui tratto immediatamente riconoscibile è la differenza: chi forte con il pugno e chi con la testa;chi alto e chi basso; chi magro e chi robusto;chi bella e chi brutto.
Per funzionare infatti, non è detto che occorra essere uguali. Anzi la somma delle differenze spesso esalta il valore dei singoli e ne amplia le opportunità.

Esattamente come accade con i quindici nuovi materiali eco-innovativi presentati oggi da Matrec in collaborazione con Ecopneus al Technology Hub, l’evento professionale dedicato alle tecnologie innovative, a FieraMilanoCity dal 20 al 22 aprile.

Nei nuovi materiali poliaccoppiati a fare da presenza fissa è la gomma riciclata da Pneumatici Fuori Uso: in quelli presentati oggi, grazie alla ricerca durata un anno e mezzo, è stata associata a pelle, sughero, tessuti, bambù, feltro, carta, legno. Mondi materici lontani, ma che insieme conferiscono una nuova identità alla gomma da PFU, ampliandone i diversi ambiti commerciali di utilizzo: arredamento, design, nautica, edilizia, oggettistica.

Elasticità, isolamento acustico e resistenza termica – caratteristiche proprie della gomma riciclata da PFU –si sposano così in diversi spessori con materiali dall’accoppiamento insolito per crearne di nuovi, innovativi, performanti, ecosostenibili.

È così che estetica e performance si uniscono insieme per nuove soluzioni di utilizzo: pavimentazioni flottanti, con rifiniture in diverse essenze di legno, bambù o eva; rivestimenti per pareti, con rifiniture – sagomabili per decorazioni personalizzate – in legno, bambù, tessuto, feltro, sughero e carta lavabile; pannelli per isolamento termo acustico, dove gomma riciclata da PFU e poliestere insieme offrono un maggiore isolamento senza rinunciare all’estetica; sedute e oggettistica, in cui pelle, tranciati in legno, tessuti, bambù, feltro o carta con l’elasticità della gomma consentono di ottenere nuove forme ed oggetti.

Ma le coppie non finiscono qui: sono in sperimentazione infatti nuovi abbinamenti per applicazioni in settori quali la nautica, il calzaturiero, l’automotive, l’abbigliamento e l’attrezzistica sportiva.

More